12 Lug

Al via dal 2018 il credito d’imposta per investimenti in pubblicità effettuate su quotidiani, periodici, emittenti televisive e radiofoniche. Grazie al credito d’imposta, potranno essere pianificate campagne pubblicitarie a costi assolutamente ridotti, con incentivo automatico.BENEFICIARI
Micro, piccole, medie e grandi imprese nonché start-up innovative e lavoratori autonomi.

SPESE AMMISSIBILI

L’agevolazione si applica agli investimenti di campagne pubblicitarie nei seguenti ambiti:

  • Stampa quotidiana e periodica;
  • Emittenti televisive e radiofoniche locali;
  • Emittenti analogiche o digitali.

AGEVOLAZIONE
A decorrere dal 2018 è attribuito un contributo, sotto forma di credito di imposta, pari al 75% del valore incrementale rispetto al 2017 degli investimenti effettuati, contributo elevato al 90% nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start up innovative.
Il limite massimo complessivo di spesa sarà stabilito con apposito decreto.
Vediamo un esempio:

Una PMI realizza investimenti in pubblicità pari a:
• € 20.000,00 nel 2017
• € 100.000,00 nel 2018
Il credito d’imposta attribuito sarà pari a 72.000,00 euro [(100.000,00-20.000) * 90%]

Il regolamento attuativo sarà definito dal Decreto del Presidente del Consiglio che, entro 120 giorni, definirà le ulteriori modalità e criteri di attuazione del credito.