30 Ott

Garanzia giovani è riservato ai giovani che hanno un’età compresa tra 15 e 29 anni che sono disoccupati e non studiano e prevede percorsi di formazione e assunzioni. Garanzia giovani è un’occasione anche per le imprese che grazie alle agevolazioni regionali possono usufruire di bonus per l’assunzione di giovani.

Qual è la procedura per accedere ai finanziamenti?

Sul sito dell’INPS sono disponibili i moduli che le imprese possono compilare dal 3 Ottobre sino a Giugno del 2017. Le istruzioni per la compilazione del “modello GAGI” sono state elencate nella “Circolare INPS 118/2014” tale modello sarà reso disponibile online nella prima decade del mese di ottobre.

In seguito l’INPS verificherà i dati, comunicando (sempre telematicamente) l’esito della richiesta. I tempi per l’assunzione sono di 7 giorni, mentre entro 14 giorni deve essere inviata la comunicazione all’INPS. La procedura si riterrà conclusa con la comunicazione da parte dell’ente sul cassetto previdenziale dell’impresa.

E’ consigliabile farsi aiutare da un professionista per accedere agevolmente a questa tipologia di incentivi in quanto le procedure telematiche pur avendo abbreviato i tempi di invio delle comunicazioni spesso sono inaccessibili a causa del numero elevato di utenti collegati che tentano di usufruire del servizio.

Quali sono i limiti per l’assunzione dei giovani con questo tipo di progetto?

E’ importante specificare che queste assunzioni riguardano solo i giovani che si sono iscritti al Progetto Garanzia giovani mediante il sistema informatico della rete “Neet”.

  • Il limite anagrafico di 29 anni non deve essere superato al momento dell’iscrizione e non è vincolante per un’eventuale assunzione.
  • Gli incentivi che spettano alle imprese non sono cumulabili con altri (sia economici che contributivi) e dipendono dalla “classe di profilazione” del giovane neet. Questa classe viene assegnata solo dopo il colloquio di valutazione delle capacità di trovare un lavoro.
  • Per un contratto a tempo indeterminato in caso di assunzione di giovane con il più alto grado di profilazione, si può ricevere un incentivo pari a 6.000 euro, mentre per un contratto a termine sino a 12 mesi e una profilazione bassa, non verrà erogato alcun bonus.
  • La normativa ha previsto un solo incentivo a lavoratore, ma nel caso in cui avvenga la trasformazione del contratto di lavoro (da determinato a indeterminato), può essere erogato un secondo bonus. La classe di profilazione di un lavoratore rimane sempre la stessa, cambia solo l’importo del beneficio incentivo.

Come specificato in precedenza è bene, per le imprese che vogliono accedere a questo tipo di finanziamenti, farsi aiutare da professionisti.

Assoservizi Mantova, tramite Unimpiego, aiuta le imprese nella ricerca delle risorse e nell’accesso ai finanziamenti legati al Progetto Garanzia Giovani.