03 Set

Il Ministero dello Sviluppo Economico con il bando BREVETTI +2 prevede la concessione di agevolazioni alle PMI per la valorizzazione economica dei brevetti rilasciati dopo il 01/01/2013 (01/01/12 per gli spin-off universitari/accademici). 

I soggetti beneficiari:

Micro, piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, aventi sede legale ed operativa in Italia, che si trovano in una delle seguenti condizioni:
1) siano titolari o licenziatari di un brevetto rilasciato successivamente al 01/01/2013;
2) siano titolari di una domanda di brevetto depositata successivamente al 01/01/2013 e per la quale sussiste:
-in caso di deposito nazionale, il rapporto di ricerca con esito “non negativo”;
-in caso di deposito per brevetto europeo, la richiesta di esame sostanziale all’EPO;
-in caso di deposito di domanda internazionale di brevetto (PCT), la tassa di esame preliminare internazionale o il verbale di deposito necessario alla nazionalizzazione dei brevetti;
Il requisito della titolarità della domanda di brevetto sussiste anche nel caso di trasferimento della stessa, purché la relativa trascrizione presso l’UIBM sia stata effettuata in data anteriore alla presentazione della richiesta di agevolazione;
3) siano in possesso di una opzione o di un accordo preliminare di acquisto o di acquisizione in licenza di un brevetto, rilasciato successivamente al 01/01/2013, con un soggetto, anche estero, che ne detiene la titolarità;
4) siano imprese neo-costituite in forma di società di capitali, a seguito di operazione di Spin-off universitari/accademici, per le quali sussistono, al momento della presentazione della domanda.

Progetti e spese ammissibili:

Il contributo è finalizzato all’acquisto di servizi specialistici, funzionali alla valorizzazione economica del brevetto, sia all’interno del ciclo produttivo, con diretta ricaduta sulla competitività del sistema economico nazionale, sia sul mercato.
Le aree dei servizi ammissibili, sono le seguenti:
-Industrializzazione e ingegnerizzazione (studi di fattibilità, individuazioni dei materiali, layout prodotto, progettazione produttiva, realizzazione firmware per macchine CNC, progettazione software, test di produzione, produzione pre-serie, certificazioni di prodotto/processo
-Organizzazione e sviluppo (servizi IT Governance,, studi e analisi di mercato e settoriali, progettazione organizzativa, definizione strategia di comunicazione e promozione)
-Trasferimento tecnologico (proof of concept, due diligence, accordi di segretezzam accordi di concessione in licenza, collaborazioni con Università e Enti di Ricerca, etc.

Agevolazione prevista:

E’ prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale del valore massimo di € 140.000,00.
Tale agevolazione non può essere superiore al 80% dei costi ammissibili.

Scadenza:

Le domande possono essere presentate a partire dal 6 Ottobre 2015 e fino ad esaurimento fondi.