25 Set

La figura del consulente tecnico ambientale può svolgere il suo lavoro sia a servizio di aziende private sia per amministrazioni ed enti pubblici.

Quali sono i compiti e di cosa si occupa un consulente tecnico ambientale?

Il suo compito è quello di fornire consulenze in materia di prevenzione ambientale, essendo a conoscenza di tutte le normative e le leggi vigenti a riguardo.

Il consulente tecnico ambientale è una figura piuttosto recente, nata pochi anni fa, ed è destinata ad assumere un ruolo sempre più importante e fondamentale.

Inizialmente si occupava esclusivamente di informare i clienti delle normative attuali, ma pian piano ha cominciato anche a proporre strategie mirate a perseguire vantaggi economici per le aziende.

In tutte le aziende private il consulente ha due precisi compiti: informare e prevenire.

Informa in quanto tiene costantemente aggiornata l’impresa sulle leggi ambientali attualmente in vigore e controlla che esse vengano applicate.

Inoltre deve prevenire eventuali problemi e disagi, tenendo sotto controllo alcuni importanti fattori quali le emissioni sonore, lo smaltimento di rifiuti o sostanze tossiche, ed eventuali forme di inquinamento.

Inoltre il consulente tecnico ambientale deve essere sempre presente al momento delle ispezioni pubbliche, per assicurare che l’azienda venga tutelata.

In caso di inadempienze o mancanze spetterà a lui occuparsi dei piani di risanamento e dovrà apportare le giuste soluzioni nei sistemi di gestione ambientale.

Esso però può anche svolgere servizio presso enti pubblici e presso i ministeri di competenza ambientale. Altresì può essere un libero professionista che lavora in maniera individuale oppure in studi associati.

Qual è il percorso formativo per svolgere il lavoro di consulente tecnico ambientale?

La formazione del consulente tecnico ambientale non è ancora però regolamentata a livello nazionale; non esiste un esclusivo percorso di studi nè un unico corso per diventare un professionista.

Al momento la strada migliore per chi volesse svolgere un ruolo simile rimane prendere un diploma di tipo tecnico o scientifico ed accedere poi successivamente ad un corso di formazione.

La laurea comunque rimane un titolo preferenziale; i più pertinenti sono i titoli di studio in Ingegneria Ambientale o in Scienze dell’Ambiente.

Assoservizi Mantova offre un servizio di consulenza tecnico ambientale alle aziende del territorio mantovano.