05 Ago

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha messo a disposizione singoli voucher a fondo perduto di 10.000 € finalizzati all’inserimento in azienda di un Temporary Export Manager per almeno sei mesi.

La quota di cofinanziamento da parte dell’impresa beneficiaria è di almeno € 3.000.

I requisiti per le micro, piccole e medie imprese partecipanti sono:

– fatturato minimo 500.000 € in almeno uno degli esercizi dell’ultimo triennio

– fatturato massimo 50 ML € o  43 ML € di totale bilancio

– organico non superiore ai 250 dipendenti effettivi

Il Ministero procederà all’assegnazione dei Voucher secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse disponibili, tenuto conto delle riserve e della sussistenza dei requisiti di ammissibilità.

Sarà possibile presentare una sola domanda per impresa, firmata digitalmente dal legale rappresentante della società richiedente e inoltrata esclusivamente tramite procedura informatica.

Le procedure di registrazione per le imprese interessate potranno iniziare dal 1 settembre, mentre sarà possibile presentare la domanda al Ministero dal 22 settembre al 2 ottobre 2015.

IMPORTANTE: le risorse disponibili non sono ingenti quindi, per avere maggiori opportunità di successo, conviene effettuare l’invio dal primo giorno indicato e comunque al più presto.

Per fruire della agevolazione, l’impresa dovrà individuare un Temporary Export Manager presso una delle società presenti nell’elenco pubblicato entro il 1° settembre 2015 nel sito del Ministero (www.mise.gov.it), nella sezione “Elenco Società di Servizi TEM”.

In allegato una scheda che illustra le finalità e le modalità dell’intervento del Temporary Export Manager e una scheda che illustra i profili dei TEM individuati.

PER LE AZIENDE INTERESSATE AD ACCEDERE AL VOUCHER A FONDO PERDUTO: la nostra Associazione, in collaborazione con CIS, società di servizi di Unindustria Reggio Emilia, mette a disposizione un servizio per supportare l’azienda,

– nella prima fase di presentazione della domanda,

– nell’individuazione dell’Export Manager e

– nella gestione dell’intervento fino alla rendicontazione finale.

L’analisi di fattibilità preliminare è GRATUITA; in tale fase, alle aziende interessate,  verrà quantificato il costo del servizio di presentazione, gestione e rendicontazione del progetto.

Per maggiori informazioni è possibile contattare Fabio Binaschi allo 0376 237221.