29 Gen

Negli ultimi anni la sensibilità ambientale delle persone è molto aumentata, ciò ha portato sempre più aziende ad adeguarsi alle normative al fine di ottenere e rendere pubbliche le certificazioni ambientali circa le basse emissioni inquinanti.

E’ bene dire fin da subito che non esiste una sola certificazione di gestione ambientale, tra esse le più importanti sono la UNI EN ISO 14001, EMAS ed Ecolabel.

La UNI EN ISO 14001 è obbligatoria?

Per quanto riguarda la UNI EN ISO 14001 si può iniziare con il dire che la sigla UNI vuol dire che la certificazione ambientale è riconosciuta a livello internazionale, EN che è riconosciuta a livello europeo e ISO che è riconosciuta a livello nazionale. Si tratta di un sistema volontario, quindi le aziende non hanno un obbligo di munirsi di questa certificazione, la stessa deve essere rilasciata da un ente autorizzato presso l’Ente Italiano di Accreditamento Accredia. Prevede 4 tappe:

  • stabilire obiettivi quindi i livelli di emissione che non si vogliono superare (ovviamente devono essere inferiori rispetto ai limiti massimi previsti per legge;
  • attuare i processi;
  • sorvegliare;
  • mettere in atto azioni per migliorare il sistema di gestione ambientale.

La certificazione di gestione ambientale ISO 14001 viene sottoposta a revisione ogni anno e pur non essendo obbligatoria l’adesione, una volta effettuata, tutti i coinvolti sono obbligati a collaborare per raggiungere gli obiettivi.

Cosa sono le certificazioni emas ed ecolabel

La EMAS è simile per gli obiettivi da raggiungere, ma prevede un impegno più stringente nel rispetto delle normative, oltre che incentivi statali, regionali e forme di semplificazione amministrativa.

Per quanto riguarda, invece, la certificazione Ecolabel, si tratta di un marchio rilasciato dal Comitato Ecolabel-Ecoaudit e certifica che i prodotti di largo consumo con tale marchio seguono criteri di produzione con basso impatto ambientale.
Per verificare il rispetto dei canoni previsti di basso impatto ambientale vengono effettuati controlli amministrativi e tecnici, in Italia la valutazione è svolta dall’Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i servizi tecnici.

Ottenere una certificazione di gestione ambientale abbiamo visto che impegna le imprese a rispettare i piani stabiliti, offre però un vantaggio di immagine sia nei confronti dei consumatori che preferiscono acquisire prodotti e servizi a basso impatto ambientale, sia nei confronti delle popolazioni coinvolte e che “subiscono” le emissioni. Vantaggi si hanno anche nel caso di partecipazione a bandi e, infine, si è sicuri di non violare norme e quindi protetti da sanzioni.

Assoservizi, offre un servizio di consulenza tecnico ambientale a prezzi agevolati alle Aziende aderenti a Confindustria Mantova.