10 Dic

Sistri – Restituzione dei dispositivi informatici non più in uso

Molte imprese, che svolgono attività per le quali l’obbligo di iscrizione al Sistri è cessato il primo settembre 2013, intendono, in via cautelativa ed entro l’anno corrente, rappresentare al Ministero che, non aderendo volontariamente al Sistri, sono però nell’impossibilità di restituire i dispositivi informatici ricevuti in comodato (chiavetta USB e Black Box).

Da parte ministeriale, infatti, non sono state definite le modalità da rispettare in questo particolare caso.
Per andare incontro a queste imprese, Confindustria ha predisposto un modello di comunicazione in collaborazione con gli esperti del sistema. Il testo, che è stato valutato anche sotto il profilo della copertura giuridica, è volutamente ampio e generico, per essere utilizzabile in ogni situazione.
Sempre in via cautelativa, si suggerisce che le imprese ritirino i dispositivi (chiavette USB) in dotazione ai delegati aziendali e non più in uso, da custodire appropriatamente in attesa della restituzione, e chiudano al contempo i contratti esistenti con gli operatori telefonici per le schede utilizzate nelle Black Box che intendono restituire.

L’Associazione è a disposizione per fornire assistenza alle aziende interessate.

Per ulteriori informazioni scrivere a Marco Bonfante (e-mail: bonfante@assind.mn.it).